Passione (amour-passion)

È sadomasochismo sublimato nel sentimento o, piuttosto, nell’illusione, dell’amore. I due amanti sono violentemente attratti e dominati dal desiderio di assimilarsi, di annullarsi, di distruggersi, di divorarsi l’un l’altro («Ti vorrei mangiare»). Quest’amore cannibalico non ha lunga durata.
Finisce quando uno dei due, quasi sempre la donna, sopraffà l’altro che, a quel punto, cessa di essere un oggetto di desiderio: è stato fagocitato, digerito e viene sputato fuori. Oppure questo tipo di rapporto si esaurisce, quasi di colpo, per sfinimento, per consunzione, perché gli amanti hanno bruciato tutte le energie, come un’incendio che, dopo essere divampato con straordinaria virulenza, improvvisamente, così com’era nato, si spegne. I protagonisti dell’amour-passion sono innamorati che non si vogliono bene. Dopo, resta solo l’odio.
In realtà, com’è noto in psicoanalisi, elementi distruttivi e autodistruttivi sono presenti in ogni tipo di amore (e, si potrebbe dire, in ogni relazione umana, vedi Sadomasochismo). Solo che nell’amour-passion, come nell’estasi mistica, raggiungono una gradazione più alta, sono portati all’estremo. Senza aspettare la psicoanalisi, questo stretto legame fra Eros e Thanatos, fra Amore e Morte, è presente all’uomo fin dai tempi più remoti. In un’antichissima iscrizione latina trovata su una fontana è detto: «Morte e voluttà si mirarono congiunte e i loro due volti fecero un volto solo». In Apuleio, Fotide dice a Lucio: «Fammi morire tu che stai per morire». Ma, per la verità, lei non muore affatto. È il fuco che muore dopo aver fecondato l’Ape Regina. Basterebbe osservare i volti dei due dopo, come si distende e si spiana quello di lei, come diventa più luminoso e più bello, mentre sul viso di lui passano ombre di delusione e di insoddisfazione. Dopo l’amplesso il maschio si girerebbe volentieri dall’altra parte, colto da un sentimento di estraneità verso quel corpo fino a poco prima tanto desiderato, conscio di essere diventato inutile.

Cerca nel sito
Archivio
Immagine casuale
donnavolante
Torna su